Ospedaletti è un centro turistico e residenziale della Riviera dei Fiori, adagiato in un piccolo golfo, tra Capo Nero e Capo Sant’Ampelio, al cui mare è stata concessa la Vela Blu da Legambiente per la sua qualità, e che è caratterizzato da un clima mite e gradevole tutto l’ anno, che sin dalla fine del 1800, ha attirato facoltosi turisti da tutta Europa e dalla Russia in particolare; inoltre proprio questo clima speciale ha permesso il proliferare di una vegetazione variegata, fatta di palme di diverso tipo, araucarie, pini marittimi, ulivi, pepi, eucalipti, ficus, oleandri, bouganville, piante subtropicali e fiori di ogni colore e profumo.
Qui si trova uno dei due punti estremi della pista ciclabile sul mare più lunga d’Europa (25 Km), che regala scorci a strapiombo sul mare di notevole bellezza. Il percorso della ciclabile è completamente asfaltato. Chi ama le passeggiate, può trovare diversi percorsi che salgono verso paesi medioevali dell’entroterra. Durante tutto l’anno, vengono organizzati diversi eventi culturali, musicali, sportivi, teatrali, cinematografici ed eno-gastronomici. Si può dire che oltre alla proverbiale tranquillità, Ospedaletti offre eventi per tutti i gusti.

A Ospedaletti si trovano, inoltre, circoli di tennis e nella vicina Bordighera, club nautici e un piccolo porto. A Sanremo, che è altrettanto vicina, troviamo “Porto Sole” che è ampio e attrezzato oltre ad un circolo di golf. Infine la Costa Azzurra e il Principato di Monaco distano circa 30 Km.

Relax, divertimento, sport e clima meraviglioso! Tutto questo lo potrete trovare in questo piccolo gioiello della Riviera Ligure.

Cenni storici: l’origine del paese risale agli albori del XIV secolo quando i Cavalieri del Santo Sepolcro, approdarono sulla spiaggia del Giunchetto. Scampati alla furia del mare, decisero di ringraziare San Giovanni, erigendo una cappella (l’odierna chiesetta di Sant’Erasmo). Oltre alla chiesa, i crociati, che in seguito assunsero il nome di Cavalieri di Rodi, costruirono un ospizio per fornire assistenza ai pellegrini che si recavano in Terra Santa. Da questo ospizio discenderebbe il nome di Ospedaletti che significherebbe, appunto, “luogo ospitale”.

La citazione di Ospedaletti quale salutare località di villeggiatura presso la corte russa dell’imperatrice Maria Aleksandrovna la rese nota ai turisti stranieri. Nel 1881 la Società Fondiaria Lionese promosse la costruzione di grandi alberghi e della principale rete stradale e da quel momento il paese si trasformò da semplice borgo di pescatori in un centro turistico frequentato dalla nobiltà, perlopiù, russa e mitteleuropea. Furono edificati diversi hotel di alta qualità e fu aperto il primo Casinò d’Italia, con sede nella splendida Villa Sultana.

Nel 1947 fu creato il circuito di Ospedaletti. Il circuito cittadino di Ospedaletti ospitò gare di Formula Uno e vide i più grandi nomi dell’epoca, da Nuvolari a Fangio e Ascari. Nel 1951 cessarono le gare di Formula Uno, ma continuò il motociclismo sino al 1972. Ogni due anni si svolge la rievocazione storica della corsa motociclistica sul Circuito motoristico di Ospedaletti

Eventi e Turismo